La magnetoterapia a bassa induzione non crea sbalzi alla temperatura corporea, non danneggia organi come il cuore, il fegato e altro, quindi è una terapia sicura. Ma come può un campo magnetico portare dei benefici all'organismo? La magnetoterapia si basa sul principio che molte malattie sono provocate da sollecitazioni "sbagliate" di energia eliminabili con sollecitazioni "giuste" di uguale natura. Ogni cellula possiede un suo potenziale energetico di 70-90 millivolts. In assenza di questa forza la cellula perde gran parte della sua vitalità. Gli scambi di ioni sodio e potassio attraverso le membrane cellulari dipendono da questa carica elettrica e al tempo stesso di energia magnetica.
Una prevalenza di cariche positive o negative costringe l'organismo a difendersi e primo a reagire è il sistema endocrino. Alcune ghiandole, come l'ipofisi, il timo e le surrenali liberano un maggior quantitativo di ormoni. Oggi la magnetoterapia viene impiegata nel trattamento di molte manifestazioni patologiche, utilizzando campi magnetici a bassa frequenza. I risultati migliori si ottengono nella cura dei processi infiammatori (artrite, reumatismi) e nella rigenerazione dei tessuti (ulcere varicose, piaghe da decubito) e arteriopatie.
Influenza dei campi magnetici sui sistemi biologici è stata sempre riconosciuta dalle scuole medico - scientifiche internazionali.
I benefici che si possono ottenere dall'utilizzo del dispositivo Kalinka sono innumerevoli e di seguito elencati; può diminuire i dolori muscolari, articolari, lombari della colonna vertebrale e può essere utile in caso di radicolite e osteoporosi. Può oltresì essere di aiuto nel normalizzare la circolazione del sangue e utili contro le vene varicose, per diminuire il mal di denti, il mal di testa "cefalea ed emicranie", per diminuire i dolori che possono presentarsi durante il ciclo mestruale, migliorare lo stato generale di salute, normalizzare l'attività dei polmoni, dello stomaco, dell'intestino, l'attività del sistema cardiovascolare e dello stato psicofisico. I nostri dispositivi possono inoltre essere di aiuto nell'eliminare in modo efficace la stanchezza, l'affaticamento e normalizzare il sonno. Si possono migliorare la rigenerazione dei tessuti (ulcere varicose, piaghe da decubito in fase iniziale). Per ottenere ottimi risultati, si consiglia di impiegare il prodotto per un tempo di almeno 6/8 ore al giorno o in casi particolari in cui non è sufficiente il tempo per alleviare il dolore, l'uso può essere protratto per tutto l'arco del giorno, specialmente per chi opera in uno stato di stress fisico o psicofisico ai limiti.

La bio-magnetoterapia Kalinka
Per integratori in aiuto alle articolazioni (condroitina, glucosamina, omega 3, vitamine e varie) consultatevi sempre con il vostro medico o farmacista di fiducia.